sabato 19 febbraio 2011

Ecco, appunto.

Forse si, ma magari no. Ed infatti anche no. Chi attende paziente troverà quel che cerca. Prima o poi, forse, magari. Ma suvvia non è indispensabile incontrare oggi qualcuno. Ho atteso tanto aspettandomi anche molto di più alle volte. Un sorriso può di certo attendere. E se non sarà il tuo sarà il mio, oppure il riflesso del mio sul viso di altre persone. No?

3 commenti:

Ubriacona astemia ha detto...

E' quello che mi sono detta spesso anche io per farmi coraggio. Magari a volte possono sembrare solo parole per consolare sé stessi...invece funziona far sorridere gli altri, funziona davvero. L'importante è non trascurarsi :)

andre.mela ha detto...

Se sorridi con gli altri, per gli altri, se fai sorridere; non puoi stare troppo a lungo nel buio. E' vero che puoi trascurarti, tanto, da starci male fino in fondo. Ma tutto questo anche se forte può durare solo il tempo tra un sorriso e l'altro. Sotto l'arcobaleno. Grazie del commento.. =)

chiara ha detto...

questo post mi piace assai... :) tvb!